Siria, 200mila civili in fuga. Germania blocca la vendita di armi alla Turchia

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

tg24sky.it

Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky VideoNews:SKY TG24METEOOROSCOPOSport:SKY SPORTSUPERSCUDETTOL’ULTIMO UOMOSpettacolo:X FACTORVideo:VIDEO SKYSKY GOSKY.IT

   MONDO12 ottobre 2019

Siria, 200mila civili in fuga. Germania blocca la vendita di armi alla Turchia

Volume 0%15 secondi 

Usa pronti ad autorizzare sanzioni: i provvedimenti al momento non verranno attivati. La Turchia annuncia la conquista della città di Ras al-Ain, ma i curdi smentiscono. Bomba vicino a prigione Isis a Hasake. Nella notte un raid turco ha colpito una base Usa

Nel quarto giorno dell’operazione “Fonte di pace” nel Nord-Est della Siria, proseguono i violenti scontri tra le forze turche e i curdi. E mentre i combattimenti vanno avanti senza tregua, cresce il numero dei civili in fuga: sono circa 200mila le persone costrette a scappare dalle zone del confine turco-siriano. Intanto la Germania ha annunciato lo stop alla vendita di armi ad Ankara e gli Usa hanno pronti i provvedimenti per le sanzioni (LE FOTO DEI CIVILI CURDI IN FUGA – PERCHÈ LA TURCHIA ATTACCA LA SIRIA). Nelle scorse ore, inoltre, una prigione in Siria dove sono detenuti centinaia di miliziani dell’Isis è stata presa di mira da un attentato dinamitardo. Fonti locali riferiscono che un’autobomba è esplosa vicino al carcere centrale di Hasake, capoluogo della regione nord-orientale siriana. Non è chiaro se l’attentato abbia danneggiato il penitenziario dove si trovano centinaia di miliziani jihadisti

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial