Cassazione: va risarcito chi per assistere il familiare non fa vita sociale

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

studiocataldi.it – https://www.studiocataldi.it/articoli/36328-cassazione-va-risarcito-chi-per-assistere-il-familiare-non-fa-vita-sociale.asp

di Annamaria Villafrate – La Cassazione con l‘ordinanza n. 28168/2019 (sotto allegata) enuncia un importante principio, accogliendo il terzo motivo del ricorso avanzato dai congiunti della vittima di un incidente, rimasto in stato vegetativo per tre anni e poi morto a causa delle lesioni. In questi casi, precisa la Cassazione, ai parenti che assistono la vittima di giorno e di notte non spetta solo il risarcimento del danno per la morte del congiunto. Ad essi vanno riconosciuti anche i danni non patrimoniali subiti per l’impossibilità di condurre, a causa dell’impegno e dello stato di angoscia, una normale vita sociale e relazionale per tutto il periodo in cui prestano assistenza al parente.

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial