Ingiuria e minaccia: ultime sentenze

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

laleggepertutti.it https://www.laleggepertutti.it/353074_ingiuria-e-minaccia-ultime-sentenze

Reati di ingiuria e minaccia: elementi distintivi -Il delitto previsto dall’articolo 336 del Cp non può ritenersi integrato dalla condotta del recluso che proferisca espressioni ingiuriose e minacciose nei confronti di un agente di polizia penitenziaria come reazione a una condotta che l’agente abbia già posto in essere, in quanto non idonea a impedire al medesimo di portare a termine l’atto d’ufficio già eseguito.

In altri termini, quando il comportamento aggressivo nei confronti del pubblico ufficiale non è diretto a costringere il soggetto a fare un atto contrario ai propri doveri, ovvero a omettere un atto dell’ufficio, ma sia solo espressione di volgarità ingiuriosa o di atteggiamento genericamente minaccioso, la condotta non integra il delitto di violenza o minaccia a un pubblico ufficiale, ma i reati di ingiuria e di minaccia, aggravati dalla qualità delle persone offese, ai fini della cui procedibilità è necessaria la querela. Nel caso di specie, vista l’assenza di querela, il Tribunale ha dichiarato il non doversi procedere nei confronti di un detenuto che, al fine di essere condotto presso la sezione di isolamento, aveva rivolto offese nei confronti di un agente.

Tribunale Lecce sez. II, 12/09/2018, n.2230

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial