Addio al Diesel? I primi blocchi dal 2020

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

VALENTINA TACCHI

La polemica sullo stop alla circolazione dei veicoli diesel Euro 5 e 6 a Roma, avvenuta a Gennaio 2020, alimenta l’incertezza dei consumatori. L’Unione Petrolifera ha fornito i dati sulle emissioni di polveri sottili dei veicoli a gasolio Euro 5 e 6, interessati al  blocco del traffico: un divieto che incide sullo 0,15% del totale immesso. Con l’introduzione delle nuove norme europee RDE (Real Driving Emissions) è stata introdotta comunque una stretta che mira ad un sostanziale blocco per le auto diesel dal 2020

Nell’Europa occidentale si è scatenata la guerra al Diesel, le normative infatti puntano verso una sua progressiva abolizione dato l’alto tasso di inquinamento soprattutto per gli ossidi di azoto che il motore diesel produce in quantità e che, a causa dei suoi fumi ricchi di ossigeno, i normali catalizzatori non possono abbattere. E anche per la loro diffusione, fra i maggiori responsabili delle emissioni di CO2 nel settore dei trasporti. I tempi della transizione all’ecologico, però, dipenderanno più dalla politica che dall’industria: se i limiti alle emissioni saranno fatti scendere fino a livelli impossibili per i motori a scoppio, ecco che tutto avverrà molto rapidamente. Forse però più che tentare di esorcizzarlo, sarebbe meglio premere affinché sia perfezionato al massimo e affinché si rottamino i diesel più vecchi e inquinanti. Laura Settele

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial