Danni da riscossione: la Cassazione conferma la condanna di Equitalia a 10 milioni di euro

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

quotidianodellapa.it – https://urly.it/34rya

La Cassazione ha definitivamente posto fine alla controversia tra il Comune di Ciampino ed Equitalia (oggi Agenzia delle Entrate Riscossione) confermando la legittimità della sentenza emessa dalla Corte dei Conti Centrale D’Appello che, accertate l’inadempienze contrattuali di Equitalia nell’esercizio dell’attività di gestione dei crediti tributari del Comune, la condannava al risarcimento dei danni per mancate riscossioni dei ruoli quantificati in euro 9.793.475,63.

Ci sono voluti tre gradi di giudizio, ma ora la sentenza tombale emessa dalle Sezioni Unite della Corte Suprema di Cassazione n. 5595 del 28.2.2020 non lascia più margini a dubbi sulla giurisdizione della Corte dei Conti “in ordine ai giudizi tra il Comune e l’agente della riscossione…riguardanti la responsabilità di detto agente nel caso in cui abbia cagionato per colpa un danno patrimoniale al Comune….  Ad avviso della Suprema Corte “La giurisdizione contabile ha infatti natura tendenzialmente generale …e dunque anche quanto alla verifica dei rapporti di dare ed avere tra agente della riscossione ed ente locale titolare del credito da riscuotere e quanto al risultato contabile finale di detti rapporti”.

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial