Virus nel Lazio, ultime notizie Riaprono i mercati all’aperto. La Regione vara misure anti-crisi

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

corriere.it – https://urly.it/35920

Da via Niccolini e piazza San Giovanni di Dio, a Monteverde Vecchio, al mercato Vespri Siciliani, nei pressi di piazza Bologna, fino a Ostia, Trionfale e San Cosimato, i banchi di frutta e verdura tornano a occupare le piazze andando oltre il divieto fissato dal Dpcm dell’11 marzo, quello che di fatto ha blindato in casa gli italiani e chiuso le attività di vendita al dettaglio, generi alimentari a parte ma mercati all’aperto compresi. Oggi anche la Regione Lazio presenta un pacchetto di misure anti-crisi che, probabilmente, toccherà il tema degli affitti dei negozi. Gli operatori elaborano un progetto «che includa una recinzione ed un presidio adeguato a contingentare gli accessi e a mantenere la distanza di sicurezza» e, se viene approvato dal municipio competente, incassano il nullaosta per tornare in piazza a vendere frutta e verdura. I vigili come sentinelle.Una finestra sul ritorno alla normalità Intanto i dati del Lazio continuano a scendere. Giovedì 2 aprile 169 casi e un trend in lieve discesa al 5%, in linea con la lieve frenata dei giorni scorsi. A Latina il numero più basso regionale dei nuovi positivi mentre a Viterbo zero decessi nelle 24 ore. A Frosinone il dato più basso della settimana e a Roma città è proseguita la lenta discesa. E buone notizie dall’ospedale Spallanzani nella mattinata di venerdì: aumentano i dimessi e diminuiscono i ricoverati. I pazienti positivi al Covid 19 sono 195. Di questi, 22 necessitano di supporto respiratorio.Intanto prosegue la ricerca: oltre che dal test rapido, che Spallanzani e Tor Vergata stanno tentando di validare, una speranza per sconfiggere il coronavirus arriva anche da un protocollo sperimentale del policlinico Umberto I. Nel presidio Eastman, sede del Covid hospital 5, è stata appena avviata una sperimentazione con l’ozonoterapia.

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial