Paradisi fiscali UE: quanti soldi perde l’Italia a causa di Olanda e colleghe?

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

money.it – https://www.money.it/Paradisi-fiscali-UE-quanti-soldi-perde-italia-a-causa-di-Olanda-e-co?utm_source=Money.it&utm_campaign=357f2bdd81-RSS_EMAIL_CAMPAIGN&utm_medium=email&utm_term=0_4302bacf08-357f2bdd81-302876729

paradisi fiscali UE offrono alle multinazionali dei regimi di tassazione agevolati che portano, spesso e volentieri, le aziende a spostare i propri profitti dove le tasse sono più basse.

È il fenomeno del profit shifting che si ripercuote negativamente sulle giurisdizioni che non posseggono regimi agevolati per le multinazionali.

Questi Paesi svantaggiati vedono dunque “sottrarsi” denaro che invece confluisce nelle casse degli Stati più appetibili dal punto di vista della tassazione. La domanda sorge spontanea: quanti soldi perde l’Italia a causa dei paradisi fiscali UE e di questo fenomeno?

Paradisi fiscali UE: quali sono e quanti soldi “sottraggono” all’Italia

Stando agli ultimi dati aggiornati, l’Italia subisce un profit shifting di 24 miliardi di euro e a causa dei paradisi fiscali perde il 19% delle proprie entrate tributarie dalle imprese.

Stiamo parlando di 7,5 miliardi di euro di mancate entrate, di cui 6,5 miliardi riguardanti l’Unione europea, determinate cioè dalle tassazioni agevolate presenti in alcuni Stati membri. Ma quali?

Tra i paradisi fiscali UE si annoverano il Lussemburgo, Cipro, Malta, Ungheria, Irlanda e Olanda, la stessa Olanda che non molto tempo fa ha osteggiato a gran voce le misure proposte dall’Italia per fronteggiare il coronavirus (coronabond).

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial