Rischiano 15 anni di carcere le tre sorelle che uccisero il padre dopo anni di violenze e abusi

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

fanpage.it –

Uccisero il padre a coltellate dopo aver subito per anni abusi, violenze e umiliazioni; ora Kristina, Angelina e Maria Khachaturyan — che all’epoca dei fatti avevano 19, 18 e 17 anni – rischiano una condanna fino a 15 anni di reclusione. Le tre giovani donne hanno sempre sostenuto davanti ai giudici di essersi volute vendicare per quello che erano state costrette a subire, e che per questo assassinarono Mikhail Khachaturyan, 57 anni, nelle scale di un condominio di Mosca. L’uomo poche ore prima della sua morte era tornato da una clinica psichiatrica e aveva torturato le sue figlie, minacciandole con un coltello. Non era la prima volta che accadeva: al contrario, l’uomo – legato anche alla mafia russa ed eroinomane – in decine di altre occasioni aveva abusato delle figlie controllandone quotidianamente ogni spostamento e impedendo loro anche di andare a scuola. 

https://www.fanpage.it/esteri/rischiano-15-anni-di-carcere-le-tre-sorelle-che-uccisero-il-padre-dopo-anni-di-violenze-e-abusi/

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial