Risotto alla grappa con salvia e noce moscata

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

In Italia sono davvero numerosi gli amanti della grappa, una bevanda alcolica con una tradizione secolare e con un gusto unico nel suo genere. D’altronde la grappa è anche molto versatile, considerando i suoi mille possibili utilizzi in cucina. La si può ad esempio abbinare alle preparazioni con il cioccolato amaro, in quanto riesce ad esaltare al massimo il suo sapore, oppure la si può gustare come accompagnamento alle tartine.

Ma la grappa è perfetta anche insieme ai formaggi erborinati e può essere sfumata pure nel risotto. Per preparare quest’ultimo piatto è necessario innanzitutto selezionare la migliore grappa su Tannico, una rinomata enoteca digitale con una grande scelta di bevande alcoliche, per farsela recapitare direttamente a casa. Una volta ricevuto l’ingrediente principale, si potrà procedere alla preparazione del risotto procurandosi anche delle foglioline di salvia fresca e una noce moscata da grattugiare: vediamo nel dettaglio tutti gli ingredienti necessari e come procedere alla preparazione.

Ingredienti

240 grammi di riso acquerello – 1 spicchio di aglio rosso – Mezza cipolla bianca biologica – 2 cucchiai di grappa in un bicchiere – 10 foglie di salvia – Noce moscata – Olio extravergine d’oliva – Brodo vegetale – Sale (q.b.)

Procedimento

La prima cosa da fare è la preparazione di un battuto a base di cipolla e aglio. Una volta realizzato, lo si dovrà far soffriggere in padella su un letto di olio extravergine d’oliva, aggiungendo anche un pizzico di noce moscata. In questa fase bisogna procedere con molta attenzione: le distrazioni non sono concesse per evitare il rischio che il battuto soffritto possa bruciarsi e rovinarsi, costringendoci così a ricominciare da capo. A questo punto, si versa il riso dentro la padella e lo si lascia tostare per 60 secondi circa, aggiungendo in seguito un bicchierino di grappa, in modo tale da farlo sfumare. Una volta evaporata la grappa, bisogna versare anche il brodo vegetale in padella, facendo attenzione e procedendo per gradi. Poi si dovranno aggiungere anche le foglioline di salvia, in modo tale da donare un tocco leggermente amaro al risotto. Lo step successivo è il seguente: serve terminare la cottura del riso in padella e salare a piacimento, evitando però di esagerare con le dosi. Quindi si deve preparare una vinaigrette usando la grappa, la noce moscata e l’olio extravergine d’oliva. Infine, dopo aver impiattato, si dovrà versare un solo cucchiaio di vinaigrette sul risotto con salvia e noce moscata.

Si tratta di una ricetta abbastanza semplice, ma molto gustosa e originale per via di questo mix di ingredienti davvero speciali.

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial