subscribe: Posts | Comments

VIDEO. Viareggio, sette anni fa la strage del treno

0 comments
VIDEO. Viareggio, sette anni fa la strage del treno

repubblica.it

Mercoledì 29 giugno, settimo anniversario della strage ferroviaria di Viareggio, la città ricorda i suoi 32 morti. L’associazione “Il mondo che vorrei”, costituita dalle famiglie colpite dalla tragedia, e il Comune di Viareggio hanno organizzato una giornata della memoria e dell’impegno civile. Alle 11 l’arcivescovo di Lucca, monsignor Italo Castellani, celebra la messa presso il cimitero della Misericordia. Alle 16,30, in Comune, l’ex procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello parla di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro dal Vajont a Viareggio. L’incontro è promosso dal coordinamento “Noi non dimentichiamo”. Alle 20,45 da via Ponchielli, una delle strade devastate dal fuoco e della esplosioni causate dal gpl sprigionato dallo squarcio della cisterna del treno merci deragliato, parte il corteo di commemorazione e alle 23,48, l’ora del deragliamento, saranno letti i nomi delle 32 vittime.

Nel processo, ancora lontano dalla conclusione, fra i 33 imputati figurano tutti i precedenti vertici di Ferrovie, fra cui l’ex ad del gruppo Mauro Moretti, nominato cavaliere dall’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: una nomina della quale i familiari delle vittime chiedono da anni la revoca. Lo stesso Gruppo Ferrovie è una delle nove società imputate nel processo per incendio colposo, lesioni colpose, disastro ferroviario colposo e omicidio colposo plurimo.
Con l’avvento del governo Renzi i vertici sono stati rinnovati e oggi la presidente del Gruppo Ferrovie dello Stato, Gioia Ghezzi, esprime il suo cordoglio per il lutto che ha colpito le famiglie delle 32 vittime e assicura l’impegno dell’azienda sul fronte sicurezza. «Nessuno potrà restituire all’affetto dei loro cari le persone che sono scomparse – scrive – ma il nostro gruppo desidera essere vicino a chi ha sofferto e ancora soffre per la perdita dei familiari. Vogliamo inoltre ribadire che il nostro impegno per la sicurezza di chi viaggia in treno e di chi vive nei pressi delle ferrovie continuerà a essere il primo dei nostri obiettivi».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *