subscribe: Posts | Comments

Terremoto in Italia centrale, prosegue l’attività dei Vigili del Fuoco

0 comments
Terremoto in Italia centrale, prosegue l’attività dei Vigili del Fuoco

Continuano le attività dei Vigili del Fuoco a seguito dell’evento sismico del 24 agosto scorso. Nel territorio reatino colpito dal sisma sono oltre 1000 gli interventi  effettuati.

Proseguono le attività di ricerca dispersi con cinofili e personale specialista USAR e sono in corso primi interventi di bonifica per il ripristino di una viabilità ad uso dei soccorritori con prime demolizioni strategiche. Iniziati anche gli interventi per il recupero dei beni.

All’opera i droni dei Vigili del fuoco per ispezioni visive e mappatura del territorio. Gli specialisti STCS (Short Term Countermeasures System) e TAS (Topografia applicata al soccorso) sono al lavoro per le predisposizione di mappature della viabilità e delle condizioni degli edifici, finalizzate alla programmazione delle successive fasi di verifica e messa in sicurezza.

Presso i Comandi di Cratere del Lazio e delle Marche sono state attivate Unità di crisi per il coordinamento delle attività in corso.

Anche nel territorio ascolano i Vigili del fuoco proseguono la loro opera, con oltre 1000 interventi effettuati. Terminate le attività di ricerca dispersi sono in corso interventi per recupero dei beni e assistenza alla popolazione, primi interventi di bonifica e mappatura del territorio finalizzata alla pianificazione delle successive fasi di verifica e messa in sicurezza.

Il dispositivo di soccorso dei Vigili del Fuoco nelle zone di Rieti e Ascoli Piceno è composto da 1026 unità operative, 46 funzionari tecnici, e 493 mezzi. Permane il dispositivo aereo con la presenza di sette elicotteri, provenienti dai reparti volo VF, che operano con personale SAF (Speleo-Alpino-Fluviale), e operatori con droni.

Numerosi gli interventi anche nelle zone interessate dal sisma delle province di Macerata e Perugia.

Rispondi




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: