subscribe: Posts | Comments

9 cose da tenere a mente quando si sceglie un’arma per difesa

0 comments
9 cose da tenere a mente quando si sceglie un’arma per difesa

http://www.armietiro.it/  –  https://goo.gl/5vQDHC

e, come molti italiani, anche voi avete deciso di acquistare un’arma per difendere voi stessi e la vostra famiglia, ci sono alcune cose che dovete tenere a mente. Molto spesso, infatti, si commette l’errore di pensare che per la difesa abitativa qualsiasi arma vada bene: dalla doppietta usata a caccia alla .22 utilizzata al poligono. Onde evitare errori che possono letteralmente costarvi la vita, ecco una lista con alcuni consigli su come scegliere e preparare al meglio un’arma per la difesa abitativa, sperando ovviamente di non doverla mai usare.

QUALE TIPO DI ARMA SCEGLIERE

La prima cosa da considerare è il tipo di arma che acquisterete per difendervi. Come abbiamo scritto in precedenza, ogni arma ha determinate caratteristiche che la rendono più o meno adatta a uno specifico uso. Nel caso della difesa abitativa, visto che c’è in gioco la vostra vita, la caratteristica più importante è senza dubbio l’affidabilità. Certo, la vostra .22 olimpionica vi permette di ottenere rosate incredibili al poligono, tuttavia vi servirà a ben poco in una situazione di emergenza. Allo stesso modo, una doppietta o un sovrapposto sono ottimi per la caccia o il tiro al piattello, però avere a disposizione solo due colpi non è l’ideale per difendersi.
Per questi motivi, è meglio orientarsi su un’arma pensata e sviluppata appositamente per la difesa e il combattimento, dotata di ottima affidabilità e caratteristiche che la rendono adatta a questi scopi.
Se siete indecisi, fatevi consigliare dal vostro armiere di fiducia, considerate comunque che scegliendo un’arma dalla comprovata affidabilità in combattimento come una Beretta 98 Fs, una Glock 17 o una Cz 75 è difficile sbagliare.

QUALE CALIBRO USARE

A meno che non vogliate trapassare il malcapitato aggressore, vostra moglie, il muro di casa e il cane del vicino, rimanendo allo stesso tempo sordi per il rumore dello sparo e ciechi per la vampa, forse non è il caso di utilizzare una Smith & Wesson 500 o un bolt-action in .338 Lapua per difendere la vostra abitazione. Meglio orientarsi su calibri come il 9 mm, il .45 Acp o il .38 Special, che minimizzano il pericolo di penetrare eccessivamente il bersaglio. È però sconsigliabile l’utilizzo di calibri troppo piccoli come il .22 Lr, che potrebbero non avere la forza necessaria per fermare un aggressore

PROVATE E RIPROVATE LA VOSTRA ARMA

Dopo aver acquistato l’arma, è assolutamente necessario testarla per assicurarsi che sia affidabile e funzionante al 100%: un inceppamento al poligono è un seccante problema, durante una situazione di pericolo può invece fare la differenza tra la vita e la morte. Prima di tenere la vostra arma a portata di mano per difendervi, assicuratevi quindi che funzioni in maniera impeccabile sparando come minimo diverse centinaia di colpi. Se si presentasse anche solo un problema o un inceppamento, vi sconsigliamo di affidare la vostra vita a quell’arma. Fatela controllare da un armaiolo esperto oppure sostituitela.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *