subscribe: Posts | Comments

Aids, la follia dei ragazzi che sfidano il virus

0 comments
Aids, la follia dei ragazzi che sfidano il virus

http://espresso.repubblica.it/

 In Occidente non si muore più. Ma il contagio aumenta, perché si riaffacciano i comportamenti pericolosi. E se la medicina fa progressi, la prevenzione invece ha fatto passi indietro. Il 1° dicembre è la giornata mondiale contro la sindrome da immunodeficienza. Ecco la situazione a oggi di una malattia che ha sconvolto in tutto il mondo le abitudini sessuali

“Se prendo l’HIV pazienza, non si muore più, no? Io il preservativo non lo uso. Costa e poi non mi piace”. Luca ha 19 anni, è uno studente come tanti. Al momento è single ma esce, conosce tante persone, alcune poi le frequenta e instaura relazioni più o meno durature. Le conosce nei locali la sera, attraverso amici o sulle chat per incontri. «Il cappuccio (profilattico, ndr) riduce il piacere». Luca non è affatto preoccupato dai rischi legati ai rapporti non sicuri. Pur non usando il preservativo non ha mai fatto un test per scoprire se è positivo all’Hiv. «Mai fatto. So che a Roma li fanno le associazioni, ma non le frequento e per farli in ospedale serve l’impegnativa del medico. Non ho né il tempo né la voglia, e comunque non mi interessa».

continua a leggere – https://goo.gl/Z7VhOK

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *