subscribe: Posts | Comments

Confsal VV.F, bene avvio trattative, serve buon contratto

0 comments
Confsal VV.F, bene avvio trattative, serve buon contratto

Nel primo incontro che abbiamo avuto nella tarda mattinata di oggi presso la Funzione Pubblica, presenti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, On. Angelo Rughetti, il Sottosegretario di Stato, On Gianpiero Bocci, i Vertici e i rappresentanti istituzionali del MEF, della Funzione Pubblica e del Ministero dell’Interno, per l’agognato e fortissimamente voluto avvio della fase negoziale del contratto di lavoro, avvenuto grazie al ricorso fatto dalla Confsal e al conseguente pronunciamento della Corte Costituzionale, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha aperto i lavori annunciando un cambio di passo, un cambio di attenzione del Governo nei confronti dei Vigili del Fuoco, già riscontrabile
con i provvedimenti che ci hanno riguardato (DPCM, assunzioni straordinarie ecc.) oltre alla copertura economica nella Legge di Stabilità degli 85 euro medi lordi mensili previsti dal Governo.

Il Sottosegretario passando la parola ai rappresentanti di tutte le organizzazioni Sindacali presenti, ha sottolineato che tale avvio è stato possibile anche grazie alla concretezza del Governo.

Concretezza che dovrà vederci impegnati a recuperare attraverso un buon
contratto di lavoro il lungo intervallo di tempo intercorso dall’ultimo rinnovo contrattuale.

Da parte nostra, pur apprezzando le attestazioni di stima e lo spirito della
proposta, abbiamo affermato l’assoluta necessità di indirizzare i lavori velocemente e compiutamente secondo le linee guida dell’accordo sottoscritto tra la Confederazione Confsal e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, avvenuto il 1 dicembre 2016.

Con il pragmatismo che ci contraddistingue, abbiamo auspicato di:
1. trovare misure economiche aggiuntive nell’ambito della Legge di
stabilità rispetto a quelle previste, per riconoscere quella specificità di
cui alla Legge 183/2010, da tradursi attraverso nuovi strumenti finanziari
e normativi in favore del Corpo;
2. dare corpo alla previdenza complementare con un tangibile welfare
aziendale;
3. istituire la tutela legale e sanitaria in favore del personale del CNVVF
(es. riconoscimento delle malattie professionali);
4. detassazione delle indennità che oggi, invece, vengono assoggettate a
tassazione ordinaria;
5. rimodulazione delle indennità del personale specialista e rivalutazione
delle indennità notturne e festive; ecc.

A margine della riunione, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha
ripreso l’argomento incendi di bosco, più volte evidenziato durante gli interventi che hanno visto la richiesta pressante di aumento dell’organico anche alla luce delle nuove competenze, impegnandosi nei confronti del Ministro, così da apportare immediatamente miglioramenti sull’attuazione delle leggi in vigore, tra cui la legge quadro 353/2000 che affida la competenza degli incendi di bosco alle Regioni.

Nel concludere la riunione che verrà aggiornata dopo la pausa estiva, il
Sottosegretario On Rughetti, apprezzando la concretezza e la serietà delle tesi evidenziate e prendendo atto della richiesta di risorse aggiuntive, ha ripreso alcuni temi, soprattutto a sostegno delle fasce economiche più deboli.

Nel richiedere a tutte le OO.SS. una propria piattaforma contrattuale, ha infine ribadito che l’obiettivo del Governo è quello di ridare valore al lavoro pubblico, prerogativa assoluta dei Vigili del Fuoco.

Da parte nostra siamo soddisfatti che lo sblocco della fase contrattuale sia
divenuto patrimonio collettivo di tutte le OO.SS.; fase contrattuale che dovrà vederci impegnati e protagonisti in un lavoro sinergico che possa portare alla rapida e soddisfacente conclusione dei lavori, attraverso la ricerca e il conseguimento di ulteriori risorse che possano essere prodromiche alla conclusione di un proficuo contratto.

Il Presidente Consulta Dirigenti e Direttivi  CONFSAL VV.F (Ing. Vincenzo CIANI)

Il Segretario Generale Confsal VV.F. (Franco GIANCARLO)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *