subscribe: Posts | Comments

Fare arte per riconoscere l’Alzheimer e altre malattie neuro degenerative

0 comments
Fare arte per riconoscere l’Alzheimer e altre malattie neuro degenerative

http://www.koimano.com/

Riconoscere l’Alzheimer con l’arte. Picasso, Monet, Chagall, Dalì: dallo studio delle loro celebri pennellate potrebbe nascere un nuovo metodo per la diagnosi precoce delle malattie neuro degenerative come l’Alzheimer. A indicarlo è una ricerca internazionale coordinata dall’Università di Liverpool e pubblicata sulla rivista Neuropsychology.

Fare arte per riconoscere l’Alzheimer e migliorare la qualità di vita

«L’arte è da tempo considerata come un metodo efficace per migliorare la qualità di vita dei pazienti con disturbi cognitivi», spiega la coordinatrice dello studio, Alex Forsythe.

«Noi siamo partiti da questa tradizione e abbiamo colto la “grafia” degli artisti analizzando il loro legame con il pennello e la pittura: questo metodo – aggiunge la psicologa – ha il potenziale per scoprire l’insorgenza di problemi neurologici».

Il gruppo di ricerca lo ha verificato esaminando oltre duemila dipinti realizzati negli corso degli anni da sette artisti famosi: due colpiti da Parkinson (Salvador Dalì e Norval Morrisseau), due dall’Alzheimer (James Brooks e Willem De Kooning) e tre invecchiati senza malattie neurodegenerative (Marc Chagall, Pablo Picasso e Claude Monet).

CONTINUA A LEGGERE – https://goo.gl/OjeeJ7

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *