subscribe: Posts | Comments

Camion si ribalta in A1 e perde il carico: sversato acido, verifiche di Arpat

0 comments
Camion si ribalta in A1 e perde il carico: sversato acido, verifiche di Arpat

Uno spaventoso incidente è avvenuto questa mattina nel tratto aretino dell’A1. Un camion che trasportava collettame (articoli di vario genere), è finito in fossetta, rovesciandosi su un fianco. Il materiale trasportato comprendeva anche delle sostanze pericolose, ad esempio merce contenente acido fluoridrico, un liquido velenoso che è usato nel trattamento dei metalli e delle vernici. C’è stato anche uno piccolo sversamento di questa sostanza, che ha richiesto l’intervento del personale dell’Arpat.

camion-acido-a1-2

L’incidente è avvenuto in direzione sud, tra il casello di Arezzo e quello di Monte Savino. Il conducente dell’autoarticolato ha perso il controllo del mezzo, probabilmente – secondo la ricostruzione della polizia stradale che ha effettuato i rilievi – a causa di un colpo di sonno. Il tir stava trasportando merce varia: alimenti, articoli speciali come il materiale che conteneva acido, cibo per animali. Quando il mezzo è uscito dalla carreggiata, appoggiandosi su un fianco, il contenuto è stato rovesciato fuori, in parte contaminandosi per la presenza dell’acido.

E’ stato necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco del comando aretino per mettere in sicurezza la zona. Sul posto, oltre agli agenti della stradale della sottosezione di Battifolle, presente personale Arpat e Anas.

camion-acido-a1-3

Ci sono state sensibili ripercussioni sul traffico, si sono registrati rallentamenti nella viabilità in direzione Roma, con il formarsi di code di qualche centinaio di metri. Scongiurato il rischio di inquinamento dell’area. Prosegue il recupero della merce non contaminata, mentre si procederà allo smaltimento di quella contaminata. Rimossa la cisternetta da mille litri contenente l’acido. Successivamente sarà recuperato anche il camion finito in fossetta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *