subscribe: Posts | Comments

Catania, parto ritardato per non fare straordinario e bimbo con danni cerebrali: sospese tre dottoresse

0 comments
Catania, parto ritardato per non fare straordinario e bimbo con danni cerebrali: sospese tre dottoresse

repubblica.it

Avrebbero provocato lesioni gravissime a un neonato, non praticando il parto cesareo e falsando le cartele cliniche per non restare oltre l’orario di lavoro. Tre i medici dell’ospedale “Santo Bambino” di Catania sospesi su richiesta della Procura distrettuale.

Si tratta di Amalia Daniela Palano (sospesa per 12 mesi), Gina Currao (per 6 mesi) e Paola Cairone (per 4 mesi). Il provvedimento scaturisce da una lunga attività investigativa che ha acccertato che il 2 luglio 2015, in occasione del parto di una 26enne, Debora P., alcuni dei sanitari che la assistevano (Palano e Currao) per evitare di rimanere a lavorare oltre il proprio orario, non soltanto non hanno proceduto a un intervento di parto cesareo, nonostante i molteplici episodi di sofferenza fetale che il tracciato evidenziava (cinque episodi di bradicardia in appena un’ora), ma hanno somministrato alla paziente l’atropina, un farmaco che non trova alcuna indicazione specifica nel travaglio del parto, essendo controindicato in presenza di sofferenza fetale; in questo modo, però, avrebbero simulato una regolarità del tracciato, in realtà non sussistente.

continua a leggere – https://goo.gl/GocPPD

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *