Il Condomino dissenziente rispetto ad una lite giudiziale

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

GERMANA GATTO

Capita anche di frequente che ci siano liti tra il condominio e il condomino. Come comportarsi in questi casi e quali sono i passi da fare?
E’ bene sapere che qualora vi sia un lite il Codice Civile ci viene il grande aiuto e all’art. 1132 stabilisce che: “qualora l’assemblea dei condomini abbia deliberato di promuovere una lite o di resistere ad una domanda, il condomino dissenziente, con atto notificato all’Amministratore, può separare la propria responsabilità in ordine alle conseguenze della lite per il caso di soccombenza. Il comma 3 dello stesso articolo ci dice che in caso di vittoria del condominio, colui che é stato dissenziente ma trae comunque un vantaggio dalla vittoria è tenuto a concorrere alle spese giudiziali.
Specifichiamo che il dissenso del condominio debba essere manifestato. Ossia il condomino dissenziente deve far notificare al condominio, in persona dell’amministratore, il proprio dissenso entro 30 giorni dalla data della delibera che decide sulla lite. Ma cosa succede nel caso in cui fosse il condominio a perdere? Chi paga le spese legali? In questo caso colui che si é dissociato non paga le spese legali.dott.ssa Germana Gatto Tel.327 7478315

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial