Pubblica amministrazione, una laurea ad hoc

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

studiocataldi.it – https://urly.it/322w7

di Gabriella Lax – Una pubblica amministrazione pronta a dare un taglio al vecchio e preparata ad aprirsi al nuovo. Da questo punto di vista concorsi più veloci e una laurea ad hoc per i giovani sarebbero un risultato importantissimo.

“Voglio offrire certezze – afferma – Spesso i giovani rinunciano a entrare nel pubblico perché non si sa se e quando saranno banditi i concorsi, e questo nuoce sia a loro sia alla p.a”. Nella fattispecie, secondo il ministro servono “concorsi organizzati su base territoriale che, favorendo il reclutamento dei candidati da parte delle amministrazioni ubicate nelle regioni o nelle province indicate nel bando e consentendo di conoscere in anticipo le potenziali sedi di destinazione, mettano un freno al fenomeno della migrazione”.

In particolare, spiega il ministro, tornando al corso di laurea “A diciott’anni, dopo il diploma, si partecipa a un concorso e se si vince non solo si viene ammessi al corso di laurea ma si ha la certezza, poi, di entrare nella PA: cosi assumiamo solo giovani già formati”.

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial