Nuovi vertici Ue, il governo italiano ai margini

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

ilsole24ore.com –

Si è sbloccata la partita delle nomine Ue. Nell’arco di 48 ore, in concomitanza tra Bruxelles e Strasburgo, i leader europei e il Parlamento hanno definito il nuovo quadro dei verici Ue per i prossimi cinque anni. A Bruxelles, i capi di Stato e governo riuniti nel Consiglio europeo sono riusciti a raggiungere il 2 luglio un accordo sulle cariche pendenti per il 2019: la ministra tedesca alla Difesa Ursula von der Leyen alla presidenza della Commissione, anche se dovrà attendere il via libera del Parlamento nella plenaria del 15-18 luglio;  il numero uno del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde a capo della Banca centrale europea, in successione a Mario Draghi; l’ex primo ministro belga Charles Michel prenderà le redini del Consiglio europeo;  lo spagnolo Josep Borrell, già presidente dell’Eurocamera,subentrerà a Federica Mogherini come Alto rappresentante per la politica estera della Ue.

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial