Ricerca: il naso cambia quando si dicono le bugie (ma si accorcia)

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

nootizie.delmondo.info – https://urly.it/32hzx

Emilio Gómez Milán e il suo team hanno sviluppato un test che utilizza la termografia per capire se la gente mentiva e ha scoperto che ogni volta che i partecipanti alla loro ricerca dicevano una bugia, la temperatura della punta del naso diminuiva anche di 1,2 gradi, mentre la temperatura della loro fronte aumentava di 1,5 ° C. Il ricercatore ha anche scoperto che il calo della temperatura a livello del naso ne comporta anche una leggera riduzione delle dimensioni, sebbene la differenza non sia rilevabile ad occhio nudo.

Per realizzare studio, i ricercatori hanno chiesto a 60 studenti di svolgere varie attività mentre venivano sottoposti a scansione tramite imaging termico. Uno di questi compiti consisteva nel fare una chiamata da 3 a 4 minuti ai propri genitori, partner o amici e a dire una bugia significativa. I partecipanti hanno dovuto inventare la bugia durante la chiamata e le termocamere hanno rilevato questo “effetto Pinocchio inverso” causato dalla variazione della temperatura nel naso e nella fronte.

È interessante notare che il rilevatore di bugia termico ha rilevato la differenza di temperatura nell’80 percento dei soggetti del test, che è un tasso di successo migliore di quello di qualsiasi “rilevatore di bugie” moderno, vantando un 10% di accuratezza in più rispetto al poligrafo (comunemente chiamato “macchina della verità”).

Please follow and like us:
RSS
Facebook
Twitter
LINKEDIN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial