subscribe: Posts | Comments

Borghi, Confcommercio: ecco perché le imprese scappano da Roma

0 comments
Borghi, Confcommercio: ecco perché le imprese scappano da Roma

corriere.it

La fuga di Sky è solo l’ultimo caso di una lunga serie. Il commissario dell’associazione di categoria: «Milano è una città europea con la E maiuscola. È cablata, accogliente, è una metropoli che funziona. La Capitale vince solo nella bellezza»

Milanese doc, da otto mesi è per metà romano. Renato Borghi, presidente di Federmoda e vicepresidente nazionale di Confcommercio, è stato, infatti, inviato dal presidente Carlo Sangalli come commissario a Roma. Claudicante per colpa di «una buca milanese», ammette di aver trovato nell’ associazione «una situazione complicata dal punto di vista economico, che parte da lontano, dai tempi di Cesare Pambianchi. In questi mesi – spiega – sul suo risanamento si sono impegnati tutti i direttori centrali e quello nazionale Francesco Rivolta. Vi era una esposizione molto importante che abbiamo iniziato a ridurre»: per ora di un milione e 300 mila euro, «ma non basta». E a febbraio vi sarà l’assemblea generale, con la decisione di tornare all’interno della Camera di Commercio «in discontinuità totale con le scelte compiute nel passato. È doveroso partecipare alle scelte camerali – aggiunge – perché in una situazione di vuoto di idee come l’attuale è un’istituzione che può fare proposte interessanti per la città».

continua a leggere – https://goo.gl/YuIFpG

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *