subscribe: Posts | Comments

Il Benegiornale educativo I cinque modi di organizzare l’informazione

0 comments
Il Benegiornale educativo I cinque modi di organizzare l’informazione

MASSIMO MARZI

L’informazione ormai risiede su vari supporti: fisici, analogici, digitali.

È fondamentale usare i giusti metodi di classificazione per accedere poi, quando ci serve, con facilità ed intuizione alla consultazione dei dati archiviati.

Una intelligente classificazione consente di organizzare, ritrovare e gestire i dati in una forma razionalizzata e dominare tutti i contenuti archiviati in modo efficiente.

I metodi per creare “banche dati” ben organizzate e funzionali, anche se in Italia abbiamo tanta creatività, dobbiamo farcene una ragione (perché siamo come tendenza molto improvvisatori e poco organizzatori) sono limitati e ben definiti. Per comprendere meglio il concetto  occupiamoci di razze canine.

Gli unici cinque modi possibili per classificare prevedono un ordinamento per:

  • categoria (cani da caccia, soccorso, difesa…);

  • tempo (in base all’anno di “nascita o selezione” della razza);

  • luogo (in base all’origine geografica);

  • alfabeto (ordine alfabetico delle razze ALANO, BOXER, COCKER…);

  • continuum (in base alla taglia-peso).

Tutte le razze riconosciute dall’American Kennel Club (http://www.akc.org/dogbreeds/),

dalla più piccola alla più grande.

Tutto ciò che è intorno a noi può essere classificato efficacemente e digitalmente con il suddetto metodo: provare per credere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *