subscribe: Posts | Comments

Il ministro Alfano in visita ai Comandi operativi avanzati dei vigili del fuoco di Cittareale e Arquata del Tronto

0 comments
Il ministro Alfano in visita ai Comandi operativi avanzati dei vigili del fuoco di Cittareale e Arquata del Tronto

vigilfuoco.it

Nella mattina del 26 il ministro Alfano si è recato presso le zone colpite dal sisma incontrando i Vigili del Fuoco e le forze dell’ordine impegnate nelle operazioni di soccorso.

Il ministro durante la visita al Comando Operativo Avanzato di Cittareale ha ringraziato i Vigili del Fuoco per il lavoro che stanno svolgendo affermando che sono una testimonianza dell’eroismo e del dovere. Accompagnato dal Capo Dipartimento, Frattasi, dal Capo del Corpo, Giomi, dal Direttore Regionale, Di Grezia e del Comandante, Pannuti, ha visitato il campo base che al momento è in grado di ospitare 550 persone. Successivamente si è recato ad Arquata del Tronto dove ha ringraziato tutto il personale e ha incontrato gli uomini che hanno effettuato il salvataggio di Giorgia, la bambina estratta viva dalle macerie. La visita del ministro si è conclusa con un briefing con i vertici dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’Ordine.

Al momento stanno operando nei luoghi interessati dal sisma, le Sezioni Operative delle Direzioni Regionali del Lazio, Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Liguria, Puglia, Friuli, Basilicata, Calabria.

Il dispositivo di soccorso dei Vigili del Fuoco nelle zone di Rieti e Ascoli Piceno è composto da oltre 1000 unità operative e più di 500 mezzi.

Sono presenti unità specializzate in tecniche speleo alpino fluviali, squadre specialistiche per ricerca persone sotto le macerie, unità cinofile, mezzi speciali per movimento terra e funzionari tecnici specializzati in verifiche statiche.

Sette elicotteri (4 AB412, un A109 e 2 AB 206) provenienti dai reparti volo VF di Pescara, Bologna, Venezia, e Roma operano con personale SAF, che impiega tecniche di derivazione spleleologica e alpinistica, per effettuare soccorsi e ricognizioni. La componente aerea del CNVVF ha effettuato inoltre ricognizione delle zone interessate dal sisma, trasporto di persone ferite presso le strutture ospedaliere e per le riprese aeree.

Rispondi




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: