subscribe: Posts | Comments

Imparare dalla tv. Una volta era l’italiano, oggi è il fai da te. Di Alessandra Pietroforte

0 comments
Imparare dalla tv. Una volta era l’italiano, oggi è il fai da te. Di Alessandra Pietroforte

Negli anni ’60 il maestro Alberto Manzi insegnò a leggere e scrivere ai telespettatori con la trasmissione “Non è mai troppo tardi” e circa un milione e mezzo di italiani conseguirono la licenza elementare grazie alle sue lezioni in Tv.

All’epoca il ruolo educativo della televisione era innegabile, ma in breve tempo – come sostenne il filosofo Karl Popper già nei primi anni ’90- la Tv divenne ben presto una cattiva maestra per la scarsa qualità dei programmi che offriva al pubblico.

Da decenni gli italiani hanno superato il problema dell’analfabetismo, ma la Tv negli ultimi anni sembra aver percepito nel pubblico la voglia di imparare a fare qualcosa seguendo un tutorial su Internet. Su Youtube impazzano tutorial di ogni genere: da come piantare in vaso dei bulbi di tulipano a come fare una coperta patchwork all’uncinetto, da come montare da soli il parquet a come costruire una lampada con 100 cucchiai di plastica.

Sarà perché lo stress obbliga a trovare nuove valvole di sfogo, sarà perché la creatività ci fa sentire vivi, ma la voglia di cimentarsi in un’attività nuova e la soddisfazione di impegnarsi con un hobby alternativo sono aumentate a macchia d’olio senza distinzione d’età o di estrazione culturale.

Il canale tv Real Time si è consolidato negli anni anche grazie ai programmi di tutorial e “Detto fatto”, una trasmissione esclusivamente di tutorial in onda su Raidue, vede gli ascolti crescere sempre più ad ogni stagione televisiva.

Forse la crisi ci ha costretto a rivedere i nostri interessi, a saperci arrangiare da soli quando bisogna riparare qualcosa in casa, forse ci ha ricordato che con ago e filo nessuno si è mai trafitto un dito e che con ferri e lana in una settimana si tira fuori un bel maglione.

Abbiamo visto che al terzo tentativo qualunque donna sa truccarsi senza sembrare Joker e abbiamo scoperto che se in casa hai dell’aceto bianco e un limone, puoi pulire qualunque cosa senza ridurti come Cenerentola. Senza dubbio i tutorial rispolverano l’antica arte di arrangiarsi , stimolano la voglia di metterci alla prova e soprattutto risvegliano in noi l’interesse per “come si fanno le cose”. A proposito… ricordate il volume col dorso verde chiaro de “I Quindici” – quello del fare e costruire – per cui andavamo pazzi da bambini? E’ lui l’antenato del tutorial!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *