subscribe: Posts | Comments

Impianti di benzina: un decreto sui requisiti dei distributori con recupero vapori

0 comments
Impianti di benzina: un decreto sui requisiti dei distributori con recupero vapori

https://www.insic.it/  –  https://goo.gl/XitW7b

fonte: Antonio Mazzuca – Redazione Banca Dati Sicuromnia

area: Prevenzione incendi

Con decreto 27 dicembre 2017 del Ministero dell’Interno si indicano i requisiti dei distributori degli impianti di benzina, attrezzati con sistemi di recupero vapori.
Vediamo di seguito le regole di prevenzione incendi da seguire, le indicazioni circa la realizzazione e utilizzo di distributori/sistemi di recupero in sicurezza antincendio (e l’eventualità dell’uso di prodotti antincendio in questi contesti) e le abrogazioni alle previgenti disposizioni e al Testo Unico ambiente.

 Campo di applicazione
Il decreto si applica (art. 1) ai distributori degli impianti di distribuzione di benzina, attrezzati con sistemi di recupero dei vapori prodotti durante le operazioni di rifornimento, che prevedono il trasferimento dei vapori stessi in un impianto di deposito presente presso l’impianto di distribuzione di benzina (come previsto dall’art. 277, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152).

Regole di prevenzione incendi
Ai fini della prevenzione incendi e della sicurezza di persone e beni contro i rischi di incendio, i distributori e i sistemi di recupero vapori vanno gestiti in modo da minimizzare le cause di incendio ed esplosione, limitare la produzione e la propagazione di un incendio all’interno degli impianti o ad edifici od aree limitrofe, e assicurare la possibilità che gli occupanti lascino indenni le aree degli impianti, oltre a garantire la possibilità per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza. Inoltre, i requisiti di installazione dei medesimi devono essere conformi alla direttiva 2014/34/UE (concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *