subscribe: Posts | Comments

Intervista alla nutrizionista, Dott.ssa Veronica De Molfetta. di Valenti Tacchi

0 comments
Intervista alla nutrizionista, Dott.ssa Veronica De  Molfetta. di Valenti Tacchi

ATTIACCLocandina Quale cammino che ti ha portato ad esercitare oggi la tua professione di Nutrizionista?

Nasco come biologo, specializzata in Scienze dell’Alimentazione, puntando all’Accademia della Nutrizione. Uscita dalla specializzazione ho iniziato a fare pratica. A Tor Vergata mi sono adoperata ad approfondire l’utilizzo della DEXA (Densitometria assiale a raggi X) applicandola nella Nutrizione per le over-obesità, magrezze costituzionali e per infortuni nell’ambito sportivo. Elaboro programmi dietetici utilizzando metodiche di misurazione di tipo Plicometrico, Impedenziometrico e Antropometrico. Collaboro anche con altri medici e con un laboratorio. Esercito privatamente a Roma, a Viterbo ed a Valentano.

 Quali sono i tuoi punti di forza?

La Nutrizione per le patologie e fisiologie speciali ma anche la Nutrizione estetica. Sono esperta di naturopatia che è un ausilio alla nutrizione classica, non sostituibile. Ho una visione olistica della persona che mi porta anche a valutare alcune caratteristiche fisiche. Utilizzo un metodo multidisciplinare, integrato e di tipo biochimico-alimentare.  Dopo un’attenta anamnesi del paziente, completa di analisi del sangue, posso elaborare diete personalizzate “su misura”.

Elaboro programmi dietetici di tipo sportivo, per intolleranze alimentari (secondo metodo “ELISA e NUTRIGENETICO”), per la gravidanza e l’allattamento.

 Tre aggettivi che ti caratterizzano?

Sono attenta e guardo i particolari, sono introspettiva ed esigente ma non dura.

 Quali sono i principi dell’alimentazione che hai fatto tuoi?

Una dieta varia, mediterranea e un’associazione biochimica con attenzione all’accoppiamento dei cibi più che al conteggio calorico. Faccio es: tonno con pomodoro e tonno con patate è un’associazione biochimica errata, così come il prosciutto e il melone.

 La dieta ideale è quella Mediterranea?

Una corretta alimentazione è la dieta Mediterranea. Tutto va preso in opportune dosi senza mai esagerare.

Se si parla di latte o carne….rientro tra quei professionisti che riduce l’uso di alimenti che possono far male o portare al cancro. Quindi no alla carne tutti i giorni ed a prodotti che rendono acido il PH come mangiare sempre latticini, zuccheri, carboidrati complessi.

La carne tendo a darla a settimana una volta rossa e due bianca. Le uova a volte le do come cura

(4 uova a settimana). Il principio resta la varietà alimentare che è il segreto del metabolismo.

 Quanto può durare una dieta per perdere circa 5 Kg?

Per una persona normale 1 mese e poi prescrivo una dieta di mantenimento.

 A volte occorrono però diete più mirate che vanno a dimagrire solo alcune parti del corpo… Riesco a mirare molto bene le diete in punti localizzati.

 L’Obesità infantile e quella degli adolescenti è decisamente aumentata negli ultimi tempi?

Sì. Ho deciso di prendere ora in cura solo ragazzi sopra i 12 anni perché molto spesso l’obesità infantile è legata al rapporto con i genitori, indipendentemente dai geni. A volte, ci sono genitori che mettono degli ostacoli alla risoluzione. I bambini poi quasi non dovrebbero essere a conoscenza della dieta e non viverla in modo rigoroso. Preferisco gli adolescenti che possono scegliere di mettersi a dieta.

 Chi mangia tanta pasta fa un’alimentazione corretta?

Sarebbe ideale mangiare carboidrati con indici glicemici più bassi: pasta di kamut, orzo, farro. Sarebbe meglio abolire settimanalmente il glutine e quindi usare il miglio, mais e il riso. La dieta deve essere comunque personalizzata e basarsi sempre su una varietà dei cibi e una corretta alimentazione. Ci sono alcuni alimenti, per esempio, i carciofi e le patate che vanno cotti e mangiati subito, mai riscaldati, perchè sprigionano gas e diventano meno sani.

 Da una Nutrizionista oltre a chi ha problemi di sovrappeso, chi dovrebbe recarsi per stare meglio?

Chi non riesce ad eliminare problemi di coliti croniche, diarree, stitichezze, cistiti frequenti, vaginiti, forfora e capelli grassi, chi ha capelli che cadono o unghie che si sfaldano. A volte, anche prima della menopausa o in gravidanza, al di là di patologie più gravi. In ogni caso, per stare meglio, in senso olistico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *