subscribe: Posts | Comments

Le nuove vite dei tre fratelli salvati dal trapianto di rene

0 comments
Le nuove vite dei tre fratelli  salvati dal trapianto di rene

http://www.corriere.it/

Davanti alla torta gialla con quella scritta «Tre su Tre» disegnata con il cioccolato, i fratelli Donofrio sembrano festeggiare un compleanno condiviso. Eppure non sono gemelli e a dividerli ci sono anche un bel po’ di anni di differenza. «Però quello che ci è successo è proprio una rinascita — dicono sorridendo Giuseppe, 56 anni, Davide, 53, e Benur, che ne ha 46 —. Abbiamo tutti e tre combattuto contro una malattia, siamo stati tutti e tre trapiantati, e tutti e tre abbiamo vinto».

La malattia ereditaria – Una sfida difficile, contro un male ereditario che inesorabilmente li ha costretti alla dialisi. «Uno dopo l’altro, come era successo a nostro padre, al nostro nonno, agli zii e come sta accadendo ad altri membri della nostra famiglia — raccontano i tre fratelli —, ma a volte quelle che sembrano le maledizioni possono essere sconfitte. L’importante è studiarle, non avere paura di loro ed essere convinti che alla fine tutti ce la possono fare».

I tre donatori anonimi -Il sortilegio è stato spezzato dall’amore di tre anonimi donatori, delle loro famiglie e dall’ostinazione e dalla bravura dei medici degli ospedali di Pontedera, Pisa e Siena che li hanno seguiti, curati e infine operati per il trapianto. «Hanno combattuto con coraggio e tenacia contro una malattia ereditaria complicata — racconta il dottor Battista Catania, responsabile del reparto di dialisi — e hanno stravinto la loro battaglia». Sostiene Davide, che con Giuseppe ha messo su un’impresa edile, che quando ha saputo che lo avrebbero operato ha avuto come un’illuminazione.

continua a leggere – http://goo.gl/idnPvV

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *