subscribe: Posts | Comments

Letrera al Ministro della per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione On. Marianna Madia

0 comments
Letrera al Ministro della per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione On. Marianna Madia

Associazione Nazionale Professionisti
per la Prevenzione e le Emergenze
Vigili del Fuoco

Egregio Ministro,
La ratio della Riforma Madia è principalmente quella di valorizzare il merito nella P.A., al fine di garantire ai più capaci e meritevoli l’accesso ad una progressione verticale di carriera; pertanto, le Varie Amministrazioni della P.A. sono invitate a mettere in campo riforme per il raggiungimento dello scopo prefissato.

Naturalmente anche per il CNVVF, già da diversi mesi sono state messe in cantiere diverse bozze di modifica dell’ordinamento, ma che a tutt’oggi non sono assolutamente in sintonia nemmeno parzialmente con quanto prospettato dalla riforma Madia.
Infatti, invece di valorizzare una gran parte di dipendenti del CNVVF che sono titolari il più delle volte di titoli altamente specializzati, come lauree, master e abilitazioni professionali varie, svolgendo da molti anni la mansione di vigile del fuoco, senza aver mai dato loro la possibilità di poter progredire in carriera, si sta mettendo in campo un ruolo “direttivo speciale” al fine di far accedere un gruppo di semplici tecnici DIPLOMATI – SDAC E SDACE -, il tutto lapalissianamente in contrasto con quanto già rassegnato dal Decreto BRUNETTA e dall’attuale Riforma Madia.

A tal proposito si chiede all’On.le Ministro Madia di intervenire al più presto ovvero prima che venga formalizzata una riforma che premia solo ed esclusivamente “ i pochi eletti di turno” a discapito di molti vigili del fuoco che con i rispettivi propri titoli ed esperienza professionale acquisita negli anni, con la moltitudine di interventi espletati, costituiscono una risorsa inestimabile per tutto il CNVVF. Siamo un gruppo di semplici Vigili del Fuoco Laureati che non chiede altro di avere la possibilità di poter mettere disposizione del CNVVF e di Tutti i Cittadini il proprio sapere intellettuale nonché professionale operativo acquisito negli anni.

Proprio recentemente, a seguito dell’ultimo Sisma che ha colpito l’Italia centrale nel 2016, la forte carenza di personale VVF altamente qualificato, non ha permesso al CNVVF di far fronte alle migliaia di richieste per la compilazione delle schede Aedes rimaste ancora inevase.

Certamente, la promozione del personale non laureato in cantiere, non permetterà, quindi, di far fronte a tali emergenze, in quanto totalmente privi dei requisiti minimi previsti dalla legge, determinando solo un pesante blocco a sfavore di tanti dipendenti vvf laureati che non potranno mai accedere ai ruoli direttivi.

Non è assolutamente giusto e corretto che in un Paese altamente Democratico come l’Italia, dove la stessa Costituzione, art. 34, garantisce ai più capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, il diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi, non viene poi dato loro la possibilità di essere messi sempre per merito nella condizione migliore di poter contribuire al meglio al progresso economico, sociale e culturale della Nazione intera.
Vi è di più!

Non solo ai meritevoli dipendenti vvf non viene riconosciuto il diritto della progressione in carriera, ma nel contempo non viene dato loro nemmeno la possibilità di usufruire di un part-time per poter svolgere regolarmente una professione intellettuale per cui si è abilitati(architetti, ingegneri commercialisti, avvocati), così come tanti altri dipendenti pubblici come ad es. i docenti che contestualmente sono anche ingegneri, architetti, avvocati, commercialisti ecc.

Tutto ciò costituisce un’ingiustizia sociale che in un Paese democratico come l’Italia dovrebbe essere immediatamente rimossa.
Si rimette in allegato un documento esplicativo da noi prodotto recentemente in merito al post sisma.
Certo di un VS benevole ed imminente riscontro, distinti saluti.

Il Portavoce CVFL in ANPPE VVF
Arch. Maurizio Ulisse

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *