subscribe: Posts | Comments

M5S. Firme false: a Palermo copiate dalla lista del referendum 2011

0 comments
M5S. Firme false: a Palermo copiate dalla lista del referendum 2011

http://www.leggo.it

L’affaire siciliano delle firme “rubate” rischia di dare un duro colpo alle credibilità del Movimento 5 stelle. Secondo alcuni testimoni, sentiti nell’ambito dell’indagine aperta dalla Procura di Palermo, le loro firme, rilasciate ai banchetti dei 5 stelle per il referendum sull’acqua del 2011 sarebbero poi state clonate e riportate a sostegno delle liste per le elezioni comunali del 2012. 

Tra gli indagati ci sono anche alcuni parlamentari nazionali e regionali. Beppe Grillo ha provato a correre ai ripari invitando tutti gli esponenti del Movimento raggiunti da un avviso di garanzia ad autosospendersi. Per ora lo hanno fatto in due, Giorgio Ciaccio e Claudia La Rocca, entrambi deputati regionali.

La Rocca è la supertestimone che ha collaborato con i magistrati dando un’accelerazione all’indagine: «Io non voglio essere l’eroina, volevo solo mettere la parola fine ad una situazione che stava degenerando». Ma altri guai spuntano all’orizzonte.

Firme false M5S: “A Palermo copiate dalla lista per il referendum del 2011”

Il nuovo capitolo di “Supernova”, il libro scritto da due ex collaboratori del Movimento, Marco Canestrari e Nicola Biondo, sostiene la tesi di un avvicinamento del M5s alla Russia di Putin riportando alcune parole che sarebbero state pronunciate da Alessandro Di Battista: «Che ne dite di farci dare una mano per la campagna sul referendum costituzionale dall’ambasciatore russo? Con tutto quello che stiamo facendo per loro».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *