subscribe: Posts | Comments

“Mi spiace, qui un nero non può lavorare in sala”: Paolo, rifiutato da un albergo di Cervia

0 comments
“Mi spiace, qui un nero non può lavorare in sala”: Paolo, rifiutato da un albergo di Cervia

repubblica.it  –  https://goo.gl/1LdB34

RAVENNA – Il messaggio è arrivato sul cellulare la mattina della partenza, a valigie già pronte. “Mi dispiace Paolo ma non posso mettere ragazzi di colore in sala”. Così è saltato il lavoro stagionale in un albergo di Cervia per Paolo, ragazzo 29enne di Milano e nato in Brasile che pensava di lavorare quest’estate in Riviera romagnola. A denunciare il fatto è la Filcams-Cgil di Ravenna che sta preparando una vertenza per accompagnare in tribunale Paolo.

“L’unico problema vero, è evidente, è il colore della pelle di mio figlio, che l’albergatore ha visto solo quando lui gli ha mandato la carta d’identità”, spiega decisa Paola, la madre, che si è affidata al sindacato per seguire la vicenda “perché questo caso abbia un rilievo sociale”. “A quanti come mio figlio sarà successo? – continua – In questo modo cerchiamo di dare voce anche a loro”.

"Mi spiace, qui un nero non può lavorare in sala": Paolo, rifiutato da un albergo di Cervia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *