subscribe: Posts | Comments

Montepulciano, esplosione di una casa per fuga di gas: sei feriti

0 comments
Montepulciano, esplosione di una casa per fuga di gas: sei feriti

velvetnews.it

Notte di paura, quella fra sabato 19 e domenica 20 novembre, a Montepulciano, per un’esplosione avvenuta nella contrada di Gracciano probabilmente causata da una fuga di gas. Sei persone si sono recate autonomamente al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti della Valdichiana: avrebbero riportato lievi danni e prognosi limitate. Sull’incidente indagano i Carabinieri del comando di compagnia di Montepulciano.

Un boato improvviso ha squarciato la quiete del centro storico nella contrada di Gracciano a Montepulciano (Siena) nella notte fra sabato 19 e domenica 20 novembre 2016: l’esplosione – secondo le prime ricostruzioni – sarebbe stata causata da una perdita di gas. Più precisamente, all’origine ci sarebbe un principio di incendio di gpl fuoriuscito dall’impianto di adduzione a una cucina.

 Sei persone risultano coinvolte nell’esplosione: autonomamente, si sono recate al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti della Valdichiana. Avrebbero riportato lievi danni, che hanno richiesto prognosi limitate. Sul luogo dell’esplosione sono intervenuti tempestivamente  i carabinieri del comando di compagnia di Montepulciano, che indagano sulla dinamica dell’incidente, e i vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza la zona. Strutturalmente, sono state riscontrate lesioni in cucina, sotto un appartamento non abitato, per i quali è stata richiesta l’inagibilità.

Nella tarda serata di giovedì 17 novembre, un’altra fuga di gas aveva provocato un’esplosione ed il crollo di una casa colonica in zona collinare a Bagno a Ripoli, a pochissimi chilometri da Firenze. Nell’incidente ha perso la vita una donna, mentre il marito e le due figlie – di 10 e 7 anni – sono stati estratti vivi da sotto le macerie grazie all’intervento immediato dei vigili del fuoco. La colonica di campagna è completamente crollata: pezzi di muro sono schizzati via fino a venti metri di distanza e tre auto in sosta sono state investite dai detriti e danneggiate

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *