subscribe: Posts | Comments

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 agosto il decreto Enti Locali

0 comments
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 agosto il decreto Enti Locali

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 agosto il decreto “Enti locali”, la cui efficacia scatta il giorno dopo.

Il testo approvato: prevede lo sconto sulle sanzioni per le amministrazioni fuori dal Patto di stabilità, ma anche la proroga al 2020 delle concessioni balneari per disinnescare la mina della Corte di giustizia europea. Tra gli altri provvedimenti il Fondo per il grano e quello per estinguere i mutui Cdp

Dal 21 agosto ci sono sessanta giorni di tempo per chiedere di rateizzare le cartelle Equitalia:

  • la proroga delle concessioni balneari fino al 202
  • l’art 6 riguarda i Vigili del fuoco:
    Misure urgenti per la funzionalita’ e il potenziamento del Corpo nazionale dei vigili del fuoco

stralcio dal testo:

1. Per assicurare la piena efficienza organizzativa del dispositivo di soccorso pubblico del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, anche in occasione di situazioni emergenziali, e’ autorizzata, in via eccezionale, l’assunzione straordinaria nei ruoli iniziali del Corpo nazionale dei vigili del fuoco di 193 unita’ per l’anno 2016 a valere sulle facolta’ assunzionali del 2017, previste dall’articolo 66, comma 9-bis, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, e in deroga al comma 10 del medesimo articolo 66, con decorrenza dal 31 dicembre 2016, attingendo in parti uguali alle graduatorie di cui all’articolo 8 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125. In caso di incapienza della graduatoria relativa alla procedura selettiva, per titoli ed accertamento della idoneita’ motoria, indetta con decreto ministeriale 27 agosto 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, 4ª serie speciale, n. 72 dell’11 settembre 2007, si attinge dalla sola graduatoria relativa al concorso pubblico a 814 posti di vigile del fuoco, indetto con decreto ministeriale 6 novembre 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, 4ª serie speciale, n. 90 del 18 novembre 2008. Le residue facolta’ assunzionali relative all’anno 2017 previste ai sensi dell’articolo 66, comma 9-bis, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, tenuto conto delle assunzioni di cui al presente comma, possono essere utilizzate in data non anteriore al 15 dicembre 2017. Al relativo onere, pari ad euro 21.000 per l’anno 2016, si provvede mediante corrispondente riduzione dell’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 7, comma 4-bis, del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77. 2. Per garantire gli standard operativi e i livelli di efficienza e di efficacia del Corpo nazionale dei vigili del fuoco in relazione alla crescente richiesta di sicurezza proveniente dal territorio nazionale, la dotazione organica della qualifica di vigile del fuoco del predetto Corpo e’ incrementata di 400 unita’. Conseguentemente la dotazione organica del ruolo dei vigili del fuoco, di cui alla tabella A allegata al decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, e successive modificazioni, e’ incrementata di 400 unita’. Per la copertura dei posti portati in aumento nella qualifica di vigile del fuoco ai sensi del presente comma e’ autorizzata l’assunzione di un corrispondente numero di unita’ mediante il ricorso, in parti uguali, alle graduatorie di cui all’articolo 8 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125; gli oneri derivanti dalla presente disposizione sono determinati nel limite massimo complessivo di euro 5.203.860 per l’anno 2016, di euro 15.611.579 per l’anno 2017 e di euro 16.023.022 a decorrere dall’anno 2018. Ai predetti oneri si provvede mediante corrispondente riduzione degli stanziamenti di spesa per la retribuzione del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, iscritti nello stato di previsione del Ministero dell’interno, nell’ambito della missione «Soccorso civile». L’impiego del personale volontario, ai sensi dell’articolo 9 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, e successive modificazioni, e’ disposto nel limite dell’autorizzazione annuale di spesa, pari a euro 25.871.841 per l’anno 2016, a euro 15.464.121 per l’anno 2017 e a euro 15.052.678 a decorrere dall’anno 2018. 3. Al fine di potenziare la capacita’ di intervento del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, garantendo ottimali livelli di protezione e sicurezza del personale operativo, e’ autorizzata, nell’ambito della missione «Soccorso civile» dello stato di previsione del Ministero dell’interno, la spesa complessiva di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2016 al 2018, per provvedere all’ammodernamento dei mezzi e dei dispositivi di protezione individuale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. 4. Agli oneri derivanti dall’attuazione del comma 3, pari a 10 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2016 al 2018, si provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento del fondo speciale di conto capitale iscritto, ai fini del bilancio triennale 2016-2018, nell’ambito del programma «Fondi di riserva e speciali» della missione «Fondi da ripartire» dello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno 2016, allo scopo parzialmente utilizzando l’accantonamento relativo al Ministero dell’interno.

Rispondi




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: