subscribe: Posts | Comments

Quei 21 collaudi falsificati ad Amatrice

0 comments
Quei 21 collaudi falsificati ad Amatrice

.nextquotidiano.it

Negli edifici di interesse pubblico di Amatrice crollati dopo il terremoto del 24 agosto i collaudi sono stati falsificati. I contributi stanziati negli anni dopo i terremoti del 1997 e del 2009 hanno dato il via a finanziamenti a pioggia che non hanno messo in sicurezza le strutture, come testimoniato dai crolli. Eppure le certificazioni attestavano che era tutto a posto. Di più: la scuola Romolo Capranica di Amatrice era stata indicata come centro per gli sfollati in caso di terremoto: ma si è sbriciolata dopo le scosse.

La prima lista di ventuno interventi disposti dopo il terremoto del ’97 dal commissario straordinario parla di due milioni e mezzo di euro spesi per la manutenzione post sisma di edifici oggi ridotti in macerie: dalla caserma dei carabinieri alla torre civica di Accumoli. Per la caserma erano stati spesi 150mila euro, per una messa in sicurezza che avrebbe dovuto garantire dopo le scosse: è stata lesionata. Due collaudi, nel 2012 e nel 2013, per la torre civica medievale, oggi a rischio crollo. Il geometra che ha autorizzato le opere è il vicesindaco di Amatrice, Gianluca Carloni, che insieme al fratello Ivo è titolare di uno studio che ha coordinato molti lavori tra Amatrice e Accumoli. Il campanile della chiesa di San Francesco ad Accumoli ha avuto due collaudi tra 2012 e 2013: nella notte del terremoto è crollato su una casa uccidendo un’intera famiglia.  Controlli saranno effettuati anche dai magistrati di Ascoli che indagano sui crolli avvenuti ad Arquata e Pescara del Tronto. In particolare bisognerà verificare come mai alcuni edifici di Arquata — l’ufficio postale, la scuola, il Comune e la caserma dei carabinieri — dovranno essere demoliti perché dichiarati inagibili nonostante dovessero essere perfettamente a norma.

continua a leggere – http://goo.gl/zylRT8

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *