subscribe: Posts | Comments

Quel dossier italiano ​che avvisava i francesi

0 comments
Quel dossier italiano ​che avvisava i francesi

ilgiornale.it  –  https://bit.ly/2XqluZd

La catena di errori legati all’incendio Pompieri in campo dopo 77 minuti: poche bocchette, scale corte e carico d’acqua ridotto per non danneggiare la struttura. E sotto accusa finisce pure il sistema di sorveglianza.

«Sistema anti-incendio assente» – Stando ai fatti, è incredibile che nella settimana di Pasqua la cattedrale di Notre-Dame si sgretoli senza poter intervenire tempestivamente. C’è di più: tre anni fa, Paolo Vannucci, docente di Meccanica all’Università di Versailles, rilevava l’assenza di un sistema antincendio automatico efficace nella cattedrale: oltre «all’enorme carico di fuoco», cioè una grande quantità di materiale infiammabile ammassato nel tetto del monumento, in particolare polveri, descriveva l’unico sistema d’allarme presente definendolo «rudimentale». Una semplice bocca esterna.

«Allerta ignorata» – «Tre anni fa lo studio intitolato Cathédrale durable è stato inviato al Cnrs, il Consiglio nazionale di ricerca francese, che lo ha completamente ignorato», racconta al Sole24Ore Paolo Maria Mariano, suo collega e professore di Meccanica all’università di Firenze. Già allora spiegavano che qualsiasi tensione elettrica avrebbe potuto scatenare un rogo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *