subscribe: Posts | Comments

Ragusa, i Vigili del Fuoco: I fatti dei volontari ci indignano, la strumentalizzazione pure

0 comments
Ragusa, i Vigili del Fuoco: I fatti dei volontari ci indignano, la strumentalizzazione pure

http://www.gonews.it/

In questa torrida estate del 2017 l’Italia brucia. Più di 70mila ettari di boschi sono andati in fumo, tutto ciò che resta da preservare e da salvare lo affidiamo alle mani e all’operato degli instancabili Vigili del Fuoco. Le notizie di roghi si rincorrono e così quelle degli interventi, ma una su tutte risalta e stona tra le altre.

Alcuni volontari dei Vigili del Fuoco sono stati accusati di truffa e in alcuni casi di incendio. Si tratta di 15 persone in servizio nel distaccamento di Santa Croce Camerina, Ragusa, e secondo l’accusa, appiccavano incendi e lanciavano allarmi alla sala operativa del 115 per percepire 10 euro circa per ogni ora in caso di emergenze. I Vigili del Fuoco Volontari fanno parte a tutti gli effetti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco del Ministero dell’Interno. Il personale volontario, a differenza di quello permanente però non è vincolato da un rapporto di impiego e svolge la sua attività ogni qualvolta se ne manifesti il bisogno.

Quindi i volontari intervengono in occasione di calamità o catastrofi e sono chiamati a svolgere un servizio temporaneo. In caso di emergenze i volontari percepiscono appunto 10 euro l’ora. Dieci euro l’ora non giustificano la distruzione di ettari di bosco e di vegetazione e la messa a repentaglio della pubblica sicurezza.

Alcuni giornali hanno puntato il dito contro i pompieri, strumentalizzando la notizia e tacciandoli di essere gli incendiari che hanno deliberatamente appiccato le fiamme per il loro tornaconto personale, rischiando di danneggiare agli occhi dell’opinione pubblica l’immagine dei Vigili del Fuoco.

Ma il comportamento sbagliato di alcuni non può gettare fango sull’operato dei più. La risposta dei Vigili del Fuoco non si fa attendere. Profili social Twitter e Istagram chiusi, sito ufficiale chiuso, e tutti con un unico messaggio: “60.000 roghi spenti dal 15 giugno, i fatti dei volontari di Ragusa ci indignano, la strumentalizzazione pure. Oggi il profilo resterà chiuso: rispetto per i vigili del fuoco”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *