subscribe: Posts | Comments

Roma, abuso d’ufficio e falso: Raggi rischia il processo

0 comments
Roma, abuso d’ufficio e falso: Raggi rischia il processo

repubblica.it   –   https://goo.gl/wi6UWf

Abuso d’ufficio e falso sono questi reati per i quali il sindaco di Roma, Virginia Raggi, rischia il processo. Pochi minuti fa al primo cittadino è stato notificato il 415 bis, atto che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio. L’inchiesta della procura di Roma (l’aggiunto Paolo Ielo e il pm Francesco Dall’Olio) riguarda le nomine decise dal Campidoglio, targato Cinque Stelle, di Salvatore Romeo e di Renato Marra.

Abuso d’ufficio. Virginia Raggi è indagata in concorso con Salvatore Romeo per abuso d’ufficio in relazione alla nomina del suo fedelissimo a capo della segreteria, nell’agosto dell’anno scorso. La sindaca è quindi implicata nel passaggio di Romeo da funzionario nel Dipartimento Partecipate, con stipendio di 39 mila euro annui, alla guida della sua segreteria, con un salario di quasi 120 mila euro. Stipendio poi sceso a 93 mila per l’intervento dell’Authority anticorruzione.

Falso. Per quanto riguarda invece la nomina a capo del dipartimento Turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele (successivamente revocata), secondo la procura la Raggi avrebbe detto il falso alla responsabile anticorruzione del Comune, Mariarosa Turchi, riferendo che per la nomina avrebbe agito in autonomia. In realtà dalle chat scambiate tra la sindaca e l’ex capo del personale, Raffaele Marra, è emerso che la Raggi non aveva preso parte al procedimento di selezione dei curricula, né sapeva che il nuovo incarico avrebbe comportato un aumento di stipendio per Renato Marra. Per la stessa ragione, l’accusa di abuso d’ufficio resta in piedi solo per il fratello Raffaele.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *