subscribe: Posts | Comments

Roma, emergenza buche: 90 pedoni feriti in 4 mesi

0 comments
Roma, emergenza buche: 90 pedoni feriti in 4 mesi

repubblica.it

Roma capitale delle buche: 1415 richieste di intervento dal centro alla periferia, 90 i pedoni infortunati. Un’emergenza continua come raccontano i dati raccolti dalla polizia locale tra febbraio e giugno. Nello stesso periodo dello scorso anno le segnalazioni sono state 1384. La maglia nera va alla Pontina con 36 segnalazioni. Segue la via Cristoforo Colombo con 34 e la via Tiburtina con 28. Ancora: in via Aurelia sono state registrate 26 segnalazioni mentre in via della Magliana 21. Sono invece 17 le richieste di intervento sulla Tangenziale Est e sulla via Tuscolana. In aumento le voragini pure sull’anello del Lungotevere dove in quattro mesi sono salite a 15 mettendo in pericolo soprattutto i centauri.

Già l’ex prefetto Francesco Paolo Tronca aveva garantito 25milioni di euro in bilancio per le manutenzioni. Impegno fatto proprio da Virginia Raggi in campagna elettorale e rimasto per ora sulla carta. Sempre tra febbraio e giugno sono stati 90 i pedoni infortunati a causa delle buche. Quattro solo in via Tuscolana e altri 3 in via dei Romanisti. Ma numerose denunce sono arrivate pure dal centro storico.

“Le nuove norme sull’omicidio – stradale spiega Stefano Giannini, segretario Sulp della polizia Locale – impongono molte più responsabilità al Comune sulla manutenzione “. La zona con la più alta percentuale di segnalazioni è Ponte di Nona, VI municipio. Qui solo in via Francesco Caltagirone i vigili urbani sono intervenuti già 9 volte. Segue il X municipio dove crateri e dissesti sono a macchia di leopardo da Acilia fino a Ostia. Qui gli agenti della polizia Municipale hanno posizionato nuovi cartelli con il limite di velocità a 30 chilometri orari su via Carlo Bosio, via delle Azzorre e in corso Duca di Genova.

Secondo i dati Codacons c’è una buca ogni 15 metri e magistrati e investigatori continuano a indagare sugli appalti per la manutenzione. L’operazione Vitruvio, a marzo dello scorso anno, svelò 1 milione di euro assegnati con trattative private. Dei 319 fascicoli sequestrati dall’ufficio tecnico del XIV municipio, 105 riguardavano il rifacimento del manto stradale. Lavori assegnati con cifre a ribasso sui materiali utilizzati e quindi non eseguiti a norma.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: