subscribe: Posts | Comments

Salario, dopo settant’anni riaprono le porte del rifugio antiaereo dei Savoia a Villa Ada. Di Michela Grassi

0 comments
Salario, dopo settant’anni riaprono le porte del rifugio antiaereo dei Savoia a Villa Ada. Di Michela Grassi

Dopo anni di abbandono, è stato finalmente ristrutturato il rifugio antiaereo dei Savoia all’interno del grande parco di Villa Ada. I lavori di recupero, promossi dalla Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali e dell’Associazione Roma Sotterranea, permetteranno a migliaia di cittadini di visitare i sotterranei nei quali si rifugiava la famiglia reale in uno dei momenti più bui della storia d’Italia. All’inaugurazione era presente il sovrintendente capitolino Claudio Parisi Presicce, il quale ha detto: “Ciascuno di voi si sarà reso conto entrando in questi 200 metri quadri, di fare un passo nella storia dopo 70 anni di abbandono. Il bunker, creato tra il 1940 e il 1942 per proteggere dagli attacchi aerei la vita del Re Vittorio Emanuela III, è rimasto sconosciuto ai più dopo l’abbandono della città. Ha aspetti ingegneristici e professionalità di altissimo livello. Il restauro operato è stato filologico, effettuato andando a cercare tutto quello che era possibile ricomporre e che fosse fedele alla versione antica”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *