subscribe: Posts | Comments

Sardegna, auto sulla folla alla sagra: 32 feriti, tre gravi. Il conducente picchiato e accoltellato

0 comments
Sardegna, auto sulla folla alla sagra: 32 feriti, tre gravi. Il conducente picchiato e accoltellato

repubblica.it

Un’auto è piombata tra la folla che partecipava alla festa patronale di Nule, centro agropastorale al confine tra le province di Nuoro e Sassari, provocando 32 feriti, tre dei quali sono ricoverati in codice rosso negli ospedali della zona. Il dramma è avvenuto nella tarda serata di ieri, mentre tutto il paese era riunito sulla piazza principale per i festeggiamenti di Santa Maria Bambina. La Fiat Panda condotta da Costantino Francesco Gattu, detto Dino, 34 anni, veterinario del vicino paese di Orune, è piombata tra la gente travolgendo decine di presenti, tra i quali alcuni bambini. Gattu, che era risalito in auto per rientrare al suo paese, è finito con l’auto addosso alle decine di persone che si trovavano intorno allo stand delle bevande mentre in piazza si esibiva un gruppo folk.

Passato lo shock del primo momento, un gruppo di uomini ha fatto uscire il conducente dall’auto e ha iniziato un pestaggio che è stato interrotto solo dall’arrivo dei carabinieri di Bono e Benetutti, in servizio per la festa, che hanno prelevato il conducente e lo hanno trasportato all’ospedale di Nuoro dove è stato ricoverato con ecchimosi e diverse ferite da coltello al fianco ed alle spalle.

Le ambulanze del 118 intanto hanno fatto avanti e indietro fra Nule e gli ospedale più vicini (Sassari, Ozieri e Nuoro) per trasportare i feriti più e gli altri quattordici, quasi tutti in codice giallo. Molti altri con ferite lievi e contusioni sono andati con mezzi propri ai pronto soccorso. Nel complesso hanno dovuto far ricorso ai medici 32 persone.

Gattu, che è piantonato in reparto, ha ricevuto stamattina anche la notifica di un ordine di custodia per lesioni personali gravi con l’aggravante dell’aver commesso il fatto guidando in stato di ebbrezza: i test hanno confermato infatti che aveva nel sangue un tasso di alcol superiore di 5 volte al consentito. Gli inquirenti, d’altra parte, stanno cercando di identificare i responsabili dell’aggressione ai suoi danni. Il magistrato di turno della procura di Nuoro, Emanuela Porcu, sta raccogliendo le testimonianze per ricostruire l’accaduto.

Fra i feriti, accompagnati dalle ambulanze del 118 negli ospedali di Sassari, Ozieri e Nuoro, ci sono persone con fratture e traume. Nessuna risulta in pericolo di vita. I soccorritori hanno assistito anche numerose persone in stato di shock. Al San Francesco di Nuoro sono ricoverati i tre feriti più gravi, tutti in prognosi riservata (uno è in rianimazione), mentre il bimbo di 11 mesi, colpito mentre si trovava in braccio al padre e trasportato in ambulanza per un trauma cranico, è affidato alle cure del reparto di Pediatria e non è in pericolo di vita

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *