subscribe: Posts | Comments

Sport. Sulla Lazio – regali di Natale – di Dino Neandri

0 comments
Sport. Sulla Lazio – regali di Natale – di Dino Neandri

Scriviamo all’indomani del derby e prima di un trittico di partite con Samp, Fiorentina ( in casa) e Inter, che presumibilmente costituiranno la cartina al tornasole circa le velleita’ della Lazio in questa stagione. Ma torniamo alla stracittadina.

Molte delle ambizioni degli aquilotti passavano per questa partita, da troppo tempo stregata dopo quel famoso 26 maggio 2013, quando fu assegnato “Il Palio di Roma”, dopo la finale delle finali. Le speranze sono andate deluse.

La Lazio si e’ dimostrata squadra fragile a livello di personalità’, incapace di sferrare il colpo risolutore nel momento favorevole della partita, quando la Roma sembrava in difficoltà’ e non reagendo alle prime avversita’. Troppi palloni regalati agli avversari che altro non aspettavano che l’occasione favorevole, puntualmente presentatasi sotto le spoglie dei babbo natale Wallace e Marchetti, quest’ultimo in chiara parabola discendente.

E’ cosi’ sfumato l’ennesimo derby. E questa partita ha dimostrato i diversi caratteri e personalità’ delle 2 squadre e la diversa capacita’ dei due allenatori di saper leggere le partite nei momenti topici. D’altra parte i diversi fatturati delle due societa’, con relativi differenti investimenti, spiegano il tutto.

Poi nel dopo partita Lulic ha dato il peggio di se, sbagliando, e per questo probabilmente verra’ messo alla gogna dagli stessi che hanno sempre classificato come ” goliardate” gli sbagli di altri personaggi. Ma tanto lo sappiamo. Questo succede a queste latitudini. Il problema e’ che si cade sempre nei trappoloni e la stampa “romana”…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *