subscribe: Posts | Comments

Stop agli stipendi in contanti: ecco tutti i divieti sull’uso del cash

0 comments
Stop agli stipendi in contanti: ecco tutti i divieti sull’uso del cash

http://www.ilsole24ore.com/  –  https://goo.gl/a4aZuP

Stop al contante per il pagamento degli stipendi. Con la nuova legge di bilancio (legge 205/2017) dal 1° luglio i datori di lavoro o i committenti non potranno più corrispondere la retribuzione per mezzo di denaro contante direttamente ai dipendenti

1) Qual è l’esigenza della norma?
L’obiettivo del legislatore è quello di arginare la prassi, diffusa tra datori e committenti, di corrispondere ai propri dipendenti uno stipendio inferiore ai limiti fissati dalla contrattazione collettiva, in modo da tutelare il lavoratore che riceva importi non corrispondenti a quanto scritto in busta paga

2) Quali forme di pagamento saranno consentite?
Il datore di lavoro potrà versere le retribuzioni con:
a) bonifico;
b) strumenti di pagamento elettronico;
c) assegno bancario o circolare consegnato;
c) anche in contanti ma solo presso uno sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento.

3) Quali contratti sono previsti della normativa?

Si tratta di rapporti:
a) lavoro subordinato;
b) co.co.co;
c) cooperative.

“La firma del lavoratore sulla busta paga non costituisce prova dell’avvenuto pagamento della retribuzione”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *