subscribe: Posts | Comments

Torino, terapia senza precedenti salva la bimba con il cuore a metà

0 comments
Torino, terapia senza precedenti salva la bimba con il cuore a metà

repubblica.it

Nicole aveva ordinano un cuore fucsia con i brillantini: «Perché ne ho già uno rosso» ha ripetuto per settimane, con la spontaneità dei suoi 5 anni, ai medici e agli infermieri della cardiologia e cardiochirurgia pediatrica del Regina Margherita mostrando il suo “Berlin Hearth”, un cuore artificiale che l’ha tenuta in vita da marzo fino al trapianto.

Nicole è nata solo con mezzo cuore, una malformazione congenita. Aveva un “ventricolo unico con vasi malposti”, che a un certo punto ha smesso di funzionare. Era gennaio quando la piccola, che ha una gemella, e la sua mamma sono venute in ospedale per un intervento di routine. «Era l’ultimo giorno di ricovero quando è successo quel che avevamo sempre temuto – racconta la madre, Sabrina, 34 anni – Il suo cuore si è fermato per tre volte. I medici l’hanno rianimata per due ore, alla fine la mia Nicole ce l’ha fatta». A quel punto però quell’organo “ a metà” che l’aveva tenuta in vita per cinque anni, tra interventi e controlli continui, non bastava più. «È rimasta in “ecmo”, la circolazione extracorporea, per 60 giorni. I medici mi hanno detto che di solito non si superano i 15, ma la mia bimba ha superato anche questa. Ha un’attitudine alla vita innata, lei è l’unica che non ha mai smesso di crederci».

continua a leggere – goo.gl/4Awy75

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: