subscribe: Posts | Comments

Turismo, valorizzare le realtà storiche italiane. Di Francesco Fravolini

0 comments
Turismo, valorizzare le realtà storiche italiane. Di Francesco Fravolini

La storia di un Paese non può essere abbandonata: rispettare le testimonianze del passato  

Il turismo rafforza il fondamentale rilievo culturale italiano regalando un’ottima occasione per la crescita economica del Paese. C’è da riflettere seriamente sulle diverse opportunità che possono arrivare proprio dal turismo. Valorizzare questo asset economico significa garantire crescita e sviluppo con quelle inevitabili ricadute occupazionali di cui l’Italia ha un urgente bisogno. Il turismo, però, non è ancora un bene opportunamente valorizzato: spesso assistiamo a porzioni di storia completamente abbandonate a se stesse. I beni storici, sparsi qua e là per l’Italia, non sono restaurati e non vengono manutenuti come dovrebbero; mancano servizi ad hoc per migliorare l’offerta turistica. L’Italia deve sapientemente sfruttare la sua geografia e la sua storia come fattori naturali di strategia economica. Per molti versi, negli anni più recenti, la crescita del turismo culturale, nel Paese, ha superato le previsioni ponendo i gestori dei patrimoni dinanzi a problemi del tutto inediti. Sono diversi i motivi alla base del cambiamento: dalla crescita economica al livello di cultura dei turisti, senza tralasciare il notevole incremento del valore monetario delle opere d’arte, in grado di favorire l’esplosione della capacità d’attrazione dei musei. Il vero punto da analizzare, stando alle recenti previsioni, è lo sviluppo del settore previsto nei prossimi anni che include la valorizzazione della cultura italiana. Non possiamo perdere un’occasione fondamentale per il Paese, dobbiamo riuscire a intercettare questa occasione di crescita economica. Il turismo culturale registrerà una forte espansione, costituendo un fattore importante di un nuovo sviluppo della cultura italiana. La gestione del settore è rimasta nelle mani degli operatori turistici che non hanno, spesso, la percezione della valenza dei beni culturali, capaci di diventare autentici ambasciatori del patrimonio artistico e culturale della Penisola. Creare piccoli tour regionali legati alle bellezze culturali e artistiche, significa disegnare una mappa ben precisa del turismo italiano, in grado di valorizzare e di tutelare il patrimonio storico del Paese. Un simile progetto trova la sua giusta applicazione nella Valle d’Aosta, dove i castelli conservano la storia della regione. Sono chiamate sentinelle del passato, luoghi di straordinaria bellezza, ricchi di fascino, dove si percepisce l’importanza del tempo trascorso.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *