subscribe: Posts | Comments

Tutela verso la salute dei vigili del fuoco, Fns Cisl si fa sentire

0 comments
Tutela verso la salute dei vigili del fuoco, Fns Cisl si fa sentire

http://www.gonews.it/

La Fsn Cisl Toscana chiede attenzione per i gravi rischi che il Personale dei Vigili del Fuoco corre ogni giorno nella difficile attività svolta a tutele del Soccorso ai Cittadini. Oltre  che all’Amministrazione del Corpo Nazionale in Toscana, è stata inviata una documentazione anche al Presidente Rossi e ai Gruppi Consiliari della Regione Toscana,  a Tutti i Parlamentari eletti nelle circoscrizioni elettorali ed alla Segreteria Confederale della CISL Toscana.

La lettera del segretario generale Cisl Fns Toscana Fabrizio Ciuffini “I recenti eventi del terremoto hanno riportato in primo piano un problema che i Colleghi del CNVVF segnalano costantemente nel tempo ai Rappresentanti della FNS CISL, quello dei rischi per la salute in certi tipi di intervento operativo. Chiaramente siamo consapevoli che una questione così importante e complessa deve trovare spazio a tavoli di confronto nazionali, sia con l’Amministrazione Vigilfuoco, sia con il Ministero dell’Interno, ma anche con la Politica che deve affrontare nelle Sedi competenti un giusto riconoscimento della correlazione di certi fattori di rischio con l’eventuale sviluppo di patologie sanitarie negli Operatori.

Alleghiamo una brevissima osservazione che i nostri Coordinatori Regionali per il CNVVF hanno offerto a questo dibattito, dopo che in questi giorni – nuovamente – hanno ricevuto decine e decine di sollecitazioni dai Colleghi che sono stati recentemente inviati sulle zone del sisma. Chiaramente segnaliamo che lo stesso rischio vale per interventi che quotidianamente vengono effettuati sul territorio, ad esempio nel caso di spegnimento incendi in aree industriali e non solo.

Per quanto di cui sopra auspichiamo che ognuno possa fare quanto utile rispetto all’avanzare del dibattito in corso sul tema che trattiamo e potendosi impegnare – ognuno per la propria competenza – in quanto serve per riconoscere questi rischi ai Colleghi del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco. In attesa di un riscontro è utile l’occasione per inviare un cordiale saluto”.

Parola a Francesco Barzagli e Massimiliano Del Sordo del coordinamento regionale Cnvvf – Fns Cisl Toscana “Possiamo affermare che nel corso degli anni la sensibilità verso la prevenzione delle malattie professionali, nella società civile e nel Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, è sicuramente aumentata. Molti Comandi Provinciali hanno istituito un registro di segnalazione del Personale per quegli interventi dove, a seguito di analisi, venga riscontrata la presenza di Eternit (cosa che sarebbe opportuno replicare in tutti quei Comandi che ad oggi ne fossero ancora sprovvisti).

La recente emergenza per il sisma che ha colpito il centro Italia fa rilevare la mancanza di similare modalità per questo tipo di emergenze, occasioni nelle quali è difficile se non impossibile procedere con verifiche strumentali, ma dove le caratteristiche costruttive e le tecnologie presenti (nei manufatti edilizi, nei mezzi di trasporto, nelle tipologie industriali) vedono sicuramente la presenza di sostanze inquinanti e tossiche, eternit in special modo. In tali scenari, purtroppo frequenti nel nostro lavoro, tale presenza deve essere considerata e riconosciuta come un fatto acquisito.

Occorre quindi inserire la presenza del Personale VVF in quei registri sopra descritti per tramite di precisi procedimenti amministrativi, per esempio con specifici O.d.G. da parte dei Comandi Provinciali per l’inserimento automatico dei nominativi (estraibili tramite Sipec oppure con appositi O.d.G. di invio in missione). Riteniamo utile sollecitare tutti i livelli dell’Amministrazione, del Sindacato e delle Istituzioni, per tale riconoscimento, anche alla luce del confronto avviato con il Ministero, affinché operare in tali scenari trovi riconoscimento quale possibile fattore nell’eventuale causa di malattie professionali”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *