subscribe: Posts | Comments

Vercelli: “Non do il lavoro a una che ha il fidanzato africano”, la risposta choc all’annuncio di lavoro

0 comments
Vercelli: “Non do il lavoro a una che ha il fidanzato africano”, la risposta choc all’annuncio di lavoro

http://www.fanpage.it/

Non affido la cassa del mio negozio a chi divide la vita con un africano”: con queste parole un commerciante piemontese ha spiegato a una giovane in cerca di lavoro, Chiara, 18, anni, il motivo per il quale non le avrebbe più dato un lavoro nel proprio negozio. Il messaggio è stato inviato dal commerciante in forma privata, su Facebook, dove Chiara aveva pubblicato questo annuncio:

Sono una ragazza di 18 anni con la licenza media, è un urgente bisogno di lavoro…Spero che qualcuno legga questo annuncio e mi contatti.

In pochi avevano risposto all’annuncio della ragazza su uno dei tanti gruppi FB dedicati alle inserzioni. Tra questi c’era anche  C.A, esercente. Dopo aver scambiato qualche parola in chat con la ragazza, il commerciante le ha chiesto il curriculum vitae. Sembrava ben disposto e Chiara pensava di essere vicinissima al sospirato lavoro, quando improvvisamente l’uomo ha cambiato idea. A dissuaderlo non sono stati i requisiti professionali della diciottenne, ma un’occhiata al profilo FB. Nella foto di copertina, infatti, Chiara appare in compagnia del suo fidanzato, un coetaneo di origini africane. Una vista che C. A. – che sul suo profilo, invece, ostenta una foto con l’hashtag salviniano “No ius soli” – non ha gradito, tanto da sbottare:

Per me puoi anche uscire con il mostro di Firenze, ma permettimi di non affidare la cassa di un negozio a chi divide la sua vita con un africano.

Chiara è rimasta comprensibilmente amareggiata dalla risposta dell’aspirante datore di lavoro e per di più, molto delusa dall’attacco personale subito da uno sconosciuto e al quale era del tutto impreparata. La ricerca di lavoro per un giovane inesperto è un cammino disseminato di ostacoli, si sa, ma essere discriminati per il proprio privato, com motivazioni razziste, è un esperienza che non dovrebbe rientrare nelle difficoltà del caso. Chiara ha deciso comunque di lasciare l’annuncio online:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *