subscribe: Posts | Comments

Vigili del fuoco senza Internet La connessione pagata dal capo caserma volontario

0 comments
Vigili del fuoco senza Internet  La connessione pagata  dal capo caserma volontario

http://bergamo.corriere.it/

Forse a una soluzione si arriverà, ma intanto è polemica sul distaccamento volontario dei vigili del fuoco di Madone. Sono tre mesi che il capo distaccamento, Graziano Cogliati, paga di tasca propria la connessione Internet. Ogni giorno Cogliati si reca nel suo ufficio, toglie dal cassetto la chiavetta ricaricata con il suo stipendio e la usa per trasmettere al comando provinciale di Bergamo documenti e comunicazioni indispensabili per l’attività.

«Ci sentiamo abbandonati a noi stessi — afferma Cogliati —, finora per non creare problemi ci ho pensato io, ma adesso non trovo più giusto questo modo di agire». La caserma di via Carso è situata in un’area nella quale si trova Ecoisola e la sede, oramai dismessa da oltre un anno, dell’ex Unione vigili Isola bergamasca, la cui gestione informatica era centralizzata. Il server era collegato a quello del distaccamento, ma da novanta giorni la rete Internet è inesistente. E i volontari hanno dovuto arrangiarsi. «Sarebbe più corretto — prosegue Cogliati — che tutti i comuni dell’Isola si impegnassero ogni mese a destinarci una piccola somma, prendendosi così a carico le piccole spese del nostro distaccamento. Al momento, è solo l’amministrazione di Madone a darci una mano».

 Il sindaco Luigi Ferreri gli dà ragione e rincara la dose. Inutili i tentativi di smuovere le coscienze dei suoi colleghi dei comuni limitrofi . «È da un anno e mezzo — puntualizza Ferreri — che ho proposto alla comunità dell’Isola di aiutare il distaccamento in modo puntuale e strutturale. I vigili del fuoco operano su tutto territorio e non esiste che solo il nostro comune debba farsi carico dell’onere di sostenerli». Una soluzione, comunque, potrebbe arrivare presto. «Stiamo verificando — annuncia Ferreri — l’ipotesi di installare un ponte radio per la rete wifi dedicato solo ai vigili del fuoco, a spese nostre. Devo constatare però che è deludente questa disaffezione che noto nelle risposte degli altri sindaci. Loro continuano a beneficiare dei servizi che i vigili del fuoco offrono, mentre a pagare siamo soltanto noi».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *