Monza, i Vigili del fuoco al 90° Gran Premio d’Italia di Formula 1

Spread the love

CORPO NAZIONALE VIGILI DEL FUOCO

Grande traguardo per i Vigili del fuoco di Monza e della Brianza che da quest’anno, in aggiunta al servizio di vigilanza antincendio effettuato con 50 uomini e 8 autopompe, assicureranno anche il servizio di assistenza e soccorso in pista durante la gara del 90° Gran Premio d’Italia di Formula 1.
In caso di incendio, il primo intervento è affidato agli  assistenti di gara presenti lungo la pista dotati di estintori portatili, il secondo intervento è affidato alla Società CEA, mediante autovetture veloci dotate sempre di estintori portatili. Al personale VVF presente è richiesto il terzo intervento, che consiste nello spegnimento dell’eventuale incendio di una vettura qualora il primo ed anche il secondo intervento risultassero vani.
Le autovetture di Formula 1 in gara sono dotate di un dispositivo di accumulo di energia in frenata denominato KERS (Kinetic Energy Recovery System), utile ad un incremento di potenza in alcuni tratti del percorso di gara, e l’impianto può generare una differenza di potenziale massima di 1000 Volt, con rischi per i soccorritori. In questo caso l’intervento della squadra VVF viene svolto secondo le procedure utilizzate per il soccorso tecnico urgente su autoveicoli con alimentazione ibrida elettrica.
Normalmente l’intervento dell’autopompa è richiesto a gara sospesa (bandiera rossa) o in presenza di pericolo in pista (bandiera gialla); l’intervento potrebbe essere richiesto con i veicoli ancora in gara ma con la segnalazione di un mezzo lento in pista (bandiera bianca).
Il comandante di Monza, Claudio Giacalone, ha concordato con la direzione dell’autodromo  e con la direzione di gara anche un momento forma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *