Niente educazione civica a scuola, bocciata la sperimentazione: “espresso parere negativo”

Spread the love

SOSTENITORI.INFO –


Parere negativo unanime del Consiglio superiore della pubblica istruzione. La nuova legge entrerà in vigore dal prossimo anno scolastico, il primo settembre 2020-2021

Il Consiglio superiore della pubblica istruzione ha espresso parere negativo all’unanimità alla sperimentazione nell’attuale anno scolastico dello studio obbligatorio dell’educazione civica. La legge che introduce l’insegnamento entrerà in vigore nel 2020/21. L’ex ministro Bussetti aveva predisposto una bozza di decreto per consentire l’avvio dell’insegnamento quest’anno ma il Cspi deve esprimere il proprio parere, obbligatorio ma non vincolante.

Il parere – spiega la vicepresidente del Cspi, Annamaria Santoro, della Fp Cgil – è ampio e articolato e si è avvalso di numerosi contributi, tra i quali quello dell’Anci. Noi siamo favorevoli all’educazione civica a scuola ma il Consiglio superiore fa notare che non ci sono i tempi per mettere a punto questa nuova disciplina, la cui introduzione, ad anno scolastico iniziato, metterebbe in difficoltà le scuole: sono 33 ore di insegnamento ma le programmazioni sono già state fatte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *