Papa: “I populismi iniziano quando si semina l’odio, come fece Hitler”

Spread the love

ilfattoquotidiano.it – https://urly.it/32qg-

“Che sappiamo come cominciano i populismi: seminare odio. Non si può vivere seminando odio”. Papa Francesco si rivolge ai giovani durante l’incontro di presentazione all’Augustinianum del progetto e del libro La saggezza del tempo, scritto insieme a padre Antonio Spadaro, direttore de La Civiltà Cattolica. Per Bergoglio è importante “che i giovani conoscano come nasce un populismo” e fa riferimento “a Hitler nel secolo scorso, che aveva promesso lo sviluppo della Germania“.

“I giovani non hanno l’esperienza delle due guerre – ha aggiunto il Papa -. Io ho imparato da mio nonno che ha fatto la prima nel Piave tante cose, anche le canzoni ironiche contro il re e la regina. Cosa lascia una guerra? Milioni di morti nella grande strage. Poi è venuta la seconda, l’ho conosciuta a Buenos Aires con tanti migranti arrivati: italiani, polacchi, tedeschi. Sentendo loro, capii, tutti capivamo, cos’era una guerra che da noi non si conosceva. Credo sia importante che i giovani conoscano il risultato delle due guerre del secolo scorso. È un ‘tesoro’, negativo, ma prezioso per creare le coscienze. È importante perché non cadano nello stesso errore“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *